Tel. 085.389157
Fax 085.4220816

Tel. 085.389157
Fax 085.4220816

Real Estate: Nomisma segnala una ripresa nel mercato immobiliare di Roma

Real Estate: Nomisma segnala una ripresa nel mercato immobiliare di Roma

Secondo recenti analisi di Nomisma il mercato delle abitazioni segna una tendenza positiva per il primo semestre 2021 a Roma. Appare un fenomeno in contraddizione con la persistente stabilità del comparto non residenziale.

In effetti nel settore residenziale, nell’anno 2020 si è riscontrata una riduzione del numero di compravendite a consuntivo del 10,3% rispetto al 2019. Attualmente, in concomitanza con la diminuzione di domanda di locazione, causata dal periodo pandemico in corso, Nomisma dichiara che circa il 64% delle domande ricevute dalle agenzie hanno come obiettivo l’acquisto, ma molte delle intenzioni di acquisizione sono state posticipate al secondo semestre del 2021. Ad oggi, infatti, si prospetta nel corso del corrente anno, una tendenza positiva nel mercato delle compravendite che riuscirà a recuperare a pieno le perdite subite nel 2020.

Notevole aumento nell’ultimo anno si è riscontrato nella domanda di immobili localizzati in zone periferiche o in comuni di cintura: zone in cui medie e grandi metrature, in aggiunta a spazi esterni, sono economicamente molto più accessibili.

Per quanto riguarda i prezzi medi residenziali si nota una stabilità nella variazione (0,4%), con tempi di vendita intorno ai 6 mesi. In ambito di locazione si registra invece un calo, con tempi di occupazione di circa 4 mesi.

Quanto al settore non residenziale, si è riscontrato un aumento notevole di compravendite di uffici nella città di Roma (652, +21,3%), in contrasto con il mercato nazionale che segna una perdita del -10,3%, con tempi di vendita e locazione intorno ai 9-10 mesi e 7-8 mesi rispettivamente. Nel settore commerciale si registra invece una domanda in calo con una crescita dei prezzi medi. 

Nomisma prevede quindi, nel corso del secondo semestre del 2021, un aumento delle transazioni di compravendita con prezzi pressochè inalterati ed una stabilità di domanda nel settore locativo con una leggera diminuzione dei canoni.